venerdì 6 febbraio 2015

Dal Fail al Win: in Dog We Trust, un buon caso di PR


In God We Trust è il motto nazionale degli Stati Uniti.

E come tale è riportato fino alla nausea sulle banconote, stemmi, insegne, merchandising... e tappeti.

Non so quanto sia diffuso l'uso del tappeto istituzionale negli USA, ma almeno uno c'è: ed è quello che fino a poco tempo fa apparteneva a Bob Gualtieri, sceriffo di Pinellas County.

Un bel tappeto nuovo... se non che a un certo punto ci si accorge che c'è un errore di stumpa sul tappeto - "in Dog We Trust".

Il tappeto viene prontamente fatto sparire, in attesa di ricevere un sostituto (corretto) dal fabbricante; ma è troppo tardi, qualcuno ha fatto il leak, CNN racconta il fail.

Ma lo sceriffo, con mossa arguta, ha trasformato il problema in opportunità.
E ha messo all'asta online quello che a tutti gli effetti davvero è un pezzo unico.
Devolvendo il ricavato a un' associazione che si occupa di salvare i cani. Appunto.

Risultato: 9.650 $ di ricavo per il canile (per un tappeto da 500$). E CNN che racconta di nuovo la storia, questa volta dando un alone molto positivo alla smartness dello sceriffo.
Facendo in modo che i media ne parlassero. Tanto che la notizia adesso dalla lontana Florida è arrivata persino qui, in Italia.

Lezioni:
a) non esistono più notizie "locali". Se una notizia è notiziabile, può viaggiare per il mondo, a condizione che lavori su temi, idee, sensibilità universali (e noi umani siamo sempre più simili, le barriere geograrfiche non sono più quelle che ci separano).

b) La smartness, la capacità di ribaltare le situazioni è un asset fondamentale per creare notizie che si amplifichino, che viaggino alla velocità della luce sulla rete, nei social media... per arrivare ai media tradizionali, ai telegiornali (che hanno sempre la loro bella potenza di fuoco)

c) Essere trasparenti, non cercare di minimizzare errori e disavventure, ma anzi cavalcarli è la chiave per evitare il fail - e magari rigirarlo in un win :-)


Messaggio promozionale :-)


Relazioni pubbliche digitali
Pensare e creare progetti con blogger, influencer e community.

Un libro, un manuale sulle PR in rete - che cerca anche di definire un po' meglio le PR online. Da che cosa sono composte e, soprattutto, come si fanno. 

Che cosa sono (e non sono) le PR digitali e cosa è lecito aspettarsi (e cosa non dobbiamo attenderci).

Non solo un manuale, ma anche un libro di strategia.

Un libro per insegnare e soprattutto stimolare; a pensare in modo strategico, a capire, a fare, a relazionarsi con gli specialisti del settore (e lavorare con loro), per crescere professionalmente.

Il libro è disponibile sia in formato ebook che cartaceo. Lo trovate nelle buone librerie oppure online su numerosi bookstore, ad esempio:

Egea

Amazon

Hoepli